Portovenere (SP)

Tratto di mare tra Portovenere e l’isola di Palmaria

16 settembre 2018

Il tratto di mare tra Portovenere e l’isola di Palmaria costituisce una porzione di Area di tutela marina del Parco naturale regionale di Portovenere ed ospita l’ultima porzione di Posidonia oceanica che un tempo si estendeva in tutto il golfo della Spezia. La Posidonia è di fondamentale importanza per i nostri mari costituisce un vitale presidio di biodiversità.

L’immersione ha interessato un tratto di mare ricadente nell’area di tutela marina del Parco Naturale Regionale di Portovenere, una zona particolarmente sensibile per la presenza dell’ultima porzione residua della prateria di Posidonia oceanica che un tempo popolava tutto il Golfo della Spezia. Questo tratto di mare che separa l’isola di Palmaria dalla terraferma è caratterizzato da forte corrente, basso fondale, e da un intenso traffico marittimo. In questa occasione i sub di Legambiente hanno sperimentato un metodo che ha consentito di ispezionare il fondale e georeferenziare i rifiuti: un operatore stazionava sulla perpendicolare dei sub tenendo in posizione un trasduttore GPS sincronizzato con le apparecchiature fotografiche.
nel corso dell’immersione è stato quindi possibile fotografare materiali sui fondali, che potranno essere segnalati alla Capitaneria di Porto e recuperati con azioni pianificate.