Rimini

Porto turistico

9 settembre 2018

150 KG DI RIFIUTI RECUPERATI

Il porto di Rimini rappresenta uno degli spazi più significativi della città, la lunga palata costituisce per molti turisti in un punto privilegiato per vedere la costa. Ma le correnti e le cadute accidentali in acqua di oggetti fanno sì che sui fondali si siano accumulati rifiuti per cui è necessaria un’attività di pulizia dei fondali.

Il circolo Legambiente Sant’Arcangelo, in collaborazione con i sub Rimini “Gian Neri”, hanno realizzato un’attività di cura di questo sito, sensibilizzando anche i turisti e i fruitori del porto.

L’immersione è stata effettuata nell’area antistante il porto turistico ad una distanza di 150 mt dalla costa per un’estensione di un ettaro circa, in una zona caratterizzata da un fondale sabbioso.  In questo spazio i sub hanno recuperato bottiglie, lattine, attrezzi e reti da pesca, bottiglie in vetro, flaconi e antri contenitori in plastica, ecc. Sono state recuperate, inoltre, 3 biciclette e due transenne.